9 lefficacia della terapia psicodinamica

Etimologicamente la parola psicoterapia - "cura dell' anima " - riconduce alle terapie della psiche realizzate con strumenti psicologici quali il colloquiol'analisi interiore, il confronto, la relazione ecc. A tal fine la psicoterapia si avvale di tecniche applicative della psicologiadalle quali prende specificazione nei suoi svariati orientamenti teorici: psicoterapia psicodinamicapsicoterapia cognitivo-comportamentalepsicoterapia adlerianapsicoterapia ericksonianapsicoterapia sistemicapsicosintesipsicoterapia umanisticapsicoterapia con la procedura immaginativa ecc Esistono numerose definizioni di psicoterapia pertinenti a teorie della mente e modelli d'intervento diversi, spesso su basi epistemologiche differenti.

All'interno dell'approccio psicoanalitico detto anche "psicodinamico"esistono differenti sottoscuole di pensiero, con differenti "teorie della clinica": tra le principali, si devono citare quelle psicoanalitiche classiche, quelle psicoanalitico-relazionali, quelle psicoanalitico-intersoggettive; tra quelle derivate dal filone principale della psicoanalisi freudiana e post-freudiana, sono di rilievo inoltre la psicologico-analitica junghianala psicanalisi lacaniana e la psicologia individuale adleriana.

Esistono inoltre forme di psicoterapia psicodinamica breve. In generale, la terapia psicodinamica dei vari orientamenti psicoanalitici prevede una stretta relazione tra psicoterapeuta e paziente, grazie alla quale si cerca di esplorare la struttura dei conflitti responsabili dei sintomi. Lo psicoterapeuta assiste il paziente nella rielaborazione dei conflitti interiori, permettendo una miglior gestione degli effetti provocati da questi.

La Psicoterapia psicodinamica richiede un periodo medio-lungo per potersi sviluppare in maniera adeguata da 2 a 3 anni, con incontri regolari una o due volte alla settimana, ma la frequenza resta comunque variabile anche nel corso della terapia.

L'interpretazione del transfert, del controtransfert ovvero delle reazioni emotive dell'analista a certi processi del pazientedelle libere associazioni e di altro materiale personale ad esempio, comportamenti, patterns relazionali, sogni, etc.

La deduzione raggiunta filtra e condiziona ogni acquisizione successiva: omnia ex opinione suspensa sunt! Per comprendere lo stile di vita occorre acquisire dati su quanto il soggetto ricorda dell' infanzia e della sua relazione con i membri del nucleo familiare, con i compagni di scuola e di gioco, con altre figure significative.

Lo stile di vita tende a rimanere invariato per tutta la vita a meno che un evento esistenziale importante o una psicoterapia non ne modifichino i parametri.

Gli psicoterapeuti di indirizzo cognitivo-comportamentale, invece, adottano un punto di vista del tutto diverso, fondato su una lunga tradizione di ricerca scientifica, che inizia con i primi studi di Pavlov sui riflessi condizionati e prosegue tutt'oggi con migliaia di studi sperimentali. Il soggetto che li mostra viene pertanto considerato portatore di strutture cognitive non adeguate convinzionio di processi cognitivi inadatti a selezionare e ad elaborare in modo funzionale gli stimoli ambientali.

Tali apprendimenti se non modificati da esperienze successive, diventano disfunzioni comportamentali, cognitive o emotive. Una volta che il paziente si sia liberato da tutti i "sintomi" e siano stati acquisiti comportamenti alternativi, comprese le consonanti strutture cognitive, viene semplicemente eliminato il disturbo.

Altrimenti si pianificano con il paziente delle azioni miranti a modificare il contesto ambientale, ad esempio con procedure di problem solving. I metodi della terapia cognitivo-comportamentale comprendono dozzine di procedure, ognuna studiata per particolari tipi di problemi. I loro fondamenti si trovano nelle teorie socio-cognitive dell'apprendimento e in modelli teorici della psicopatologia, modelli in generale passibili di verifica sperimentale. La scelta e l'applicazione delle procedure richiede comunque la collaborazione del paziente, coinvolto fin nelle prime fasi della terapia.

La psicoterapia ad indirizzo sistemico-relazionale considera la persona portatrice del sintomo "paziente designato". Questo approccio ebbe origine a partire da un vasto movimento di teorie e idee diffuse negli Stati Uniti durante gli anni cinquanta, in particolare le teorie della prima e seconda cibernetica.

JacksonJay HaleyPaul Watzlawickfurono i principali centri di sviluppo della terapia sistemica familiare. I terapeuti che seguono questo orientamento psicoterapeutico condividono la matrice pragmatica, di chiara origine americana, per cui il loro intervento si struttura in genere in un numero di sedute ridotte, e in tempi relativamente rapidi.

Erickson e basa una parte importante della sua efficacia sull' ipnosi. L'ipnoterapia ericksoniana, o psicoterapia ericksoniana, viene definita anche come psicoterapia breve si deve proprio a Erickson il primo uso di questa locuzione. Si basa su alcuni assunti importanti:. La psicoterapia ad indirizzo funzionale si sviluppa negli anni '80 con le ricerche di Luciano Rispoli, fondatore della Scuola di Napoli, e si sviluppa con presupposti diversi dal primo funzionalismo.

In una psicoterapia che integra corpo e mente emergono fenomeni intensi che riguardano vari livelli anche corporei, vengono recuperate sensazioni interne relative ad epoche molto precoci della vita dei pazienti.Blog su filosofia e psicologia. Articoli su diversi aspetti della psicologia umana. Le teorie di Sigmund Freud hanno portato a una serie molto ampia di interventi psicoterapeutici. Molte persone classificano come "psicoanalisi" qualsiasi trattamento derivato dalle idee di Freud, ma oggigiorno le terapie psicodinamiche hanno acquisito grande rilevanza, superando i limiti di base della psicoanalisi tradizionale.

Autori come Jean-Martin Charcot e Breuer influenzarono l'emergere della psicoanalisi, ma il termine e la sua fondazione sono attribuiti a Sigmund Freud e al suo libro L'interpretazione dei sognidel Le terapie psicodinamiche sono una serie di interventi basati su alcuni concetti della teoria psicoanalitica. In particolare, questo tipo di psicoterapie si concentra sul influenza attiva dei processi inconsci nel comportamento, nel pensiero e nelle emozioni del momento attuale.

Queste psicoterapie condividono elementi fondamentali con la psicoanalisi, in particolare l'enfasi sull'inconscio e l'ancoraggio teorico nei contributi di Freud e dei suoi seguaci. Ci sono un gran numero di terapie che rientrano in questa categoria.

Questi includono, in particolare, la terapia centrata sul cliente di Rogers e la terapia interpersonale di Klerman e Weissman. Tuttavia, in generale, possiamo stabilire una serie di caratteristiche che sono frequentemente utilizzate per distinguere tra questi due tipi di intervento.

L'evoluzione della psicoanalisi verso le terapie psicodinamiche ha promosso un rilassamento dell'inquadratura. Le terapie psicodinamiche sono state sviluppate in gran parte come modi per applicare gli approcci della psicoanalisi alla gestione di problemi specifici.

Efficacia della psicoterapia dinamica

In un certo senso, gli psicoanalisti intendono intervenire in conflitti che il paziente non sa di avere qualcosa non senza polemiche. Attualmente, quando parliamo di psicoanalisi, facciamo riferimento a interventi che si concentrano principalmente sui contributi di Freud.

D'altra parte, le terapie psicodinamiche includono i progressi di autori successivi come Klein, Jung, Lacan o Winnicott, sottolineando concetti come attaccamento o meccanismi di difesa. Le tecniche classiche della psicoanalisi includono Associazione libera, interpretazione dei sogni o l'analisi delle resistenze e del trasferimento. Tuttavia, alcune delle ipotesi poste dagli psicoanalisti sono state convalidate in seguito da ricerche scientifiche, come la teoria dell'attaccamento.

Sainte Anastasie. Psicologia, filosofia e pensiero sulla vita. Psicologia clinica 9 differenze tra psicoanalisi e terapia psicodinamica. Le terapie psicodinamiche Le terapie psicodinamiche sono una serie di interventi basati su alcuni concetti della teoria psicoanalitica.

Fondamento teorico Attualmente, quando parliamo di psicoanalisi, facciamo riferimento a interventi che si concentrano principalmente sui contributi di Freud. Tecniche utilizzate Le tecniche classiche della psicoanalisi includono Associazione libera, interpretazione dei sogni o l'analisi delle resistenze e del trasferimento.Molti autori sono stati incaricati di determinare quali sono i caratteristiche e competenze che un buon professionista di psicologia deve possedere applicato alla terapia.

L'esercizio della professione di psicologo clinico implica la padronanza di due tipi di conoscenza molto diversi. Si riferisce a quegli aspetti specifici del paziente e al contesto in cui si sviluppa; le circostanze personali e sociali che lo circondano.

Includono gli elementi che condividono tutti i tipi di terapia, indipendentemente dalla corrente psicologica applicata. In questo senso, Goldstein e Myers difendono le tre componenti principali su cui basare una relazione terapeutica positiva: sentimenti di simpatia, rispetto e fiducia reciproca tra entrambe le parti. Sono correlati ai componenti specifici che costituiscono una classe terapeutica specifica.

Secondo gli autori citati, le caratteristiche che un terapeuta efficiente deve possedere sono le seguenti:. In questo ambito, sono decisivi sia il grado di esperienza professionale dello psicologo che la padronanza nella somministrazione e applicazione dei contenuti inclusi nella terapia specifica.

Un certo livello di percezione del terapeuta come attraente si correla positivamente con il risultato del trattamento, come dimostrato da Beutler, Machado e Neufeldt Azioni come il contatto visivo, la disposizione frontale del corpo, il sorriso, annuendo, la voce morbida e modulata, i campioni di comprensione, un certo grado di autorivelazione e il consenso sulla struttura della terapia aumentare l'interesse del paziente per il proprio psicologo.

Pertanto, in precedenza il terapeuta deve essere competente nella comprensione delle cognizioni, delle emozioni e dei comportamenti man mano che il paziente li processerebbe, non interferire con la prospettiva del professionista.

Truax e Carkhuffcitati in Goldstein e Myers, Elementi diversi costituiscono questo tipo di atteggiamento, come: alto impegno nei confronti del paziente, desiderio di comprenderlo o manifestare un atteggiamento non valorizzato. Questo atteggiamento implica mostrarti come sei, esprimere i tuoi sentimenti e le esperienze interiori senza distorcerli.

Infine, sono state raccolte una serie di azioni che possono avere l'effetto opposto e danneggiare l'evoluzione favorevole della terapia psicologica.

Questo elenco riflette i principali comportamenti che lo psicologo dovrebbe evitare di manifestare prima del paziente:. I 9 attributi che il professionista della terapia deve avere secondo la scienza. Forse ti interessa: "Tipi di terapie psicologiche" 4.

Secondo gli autori citati, le caratteristiche che un terapeuta efficiente deve possedere sono le seguenti: Avere un livello adeguato di competenza intellettuale.

Avere un atteggiamento dinamico, persistente ed energico nella pratica professionale. Legge basata su un equilibrio tra supporto e protezione del paziente. Guidato da motivazioni costruttive e positivemostrando un interesse sincero per il paziente. Autopercezione di sufficiente competenza professionale. Rispettare rigorosamente i principi etici e morali raccolti nel codice deontologico professionale riservatezza, rimando a un altro professionista, supervisione del caso ed elusione dello stabilimento di rapporti non professionali tra le parti.

Concorrenza In questo ambito, sono decisivi sia il grado di esperienza professionale dello psicologo che la padronanza nella somministrazione e applicazione dei contenuti inclusi nella terapia specifica. Articolo correlato: "Come aumentare la fiducia in se stessi in 6 passaggi" 5. Attrazione Un certo livello di percezione del terapeuta come attraente si correla positivamente con il risultato del trattamento, come dimostrato da Beutler, Machado e Neufeldt Elenco alfabetico delle riviste Riviste in corso per disciplina Come effettuare una ricerca Servizi per gli Autori Servizi per biblioteche ed enti Come abbonarsi alla versione cartacea Come abbonarsi alla versione online Servizi online per atenei Servizi per utenti privati Abbonarsi ad una versione cartacea o online Scaricare un articolo online Il costo di un download credit Acquistare un download credit Acquistare un singolo fascicolo come e-book Foreign orders Come acquistare arretrati Canoni abbonamenti.

Psicodinamica e psicoterapia della schizofrenia paranoide. Arieti S. Interpretation of Schizophrenia. New York: Robert Brunner trad. Milano: Feltrinelli, American Handbook of Psychiatry 3 volumi. New York: Basic Books trad. Tre volumi.

9 lefficacia della terapia psicodinamica

Torino: Boringhieri, Creativity: The Magic Synthesis. La sintesi magica.

9 lefficacia della terapia psicodinamica

Roma: Il Pensiero Scientifico, Domarus von E. The specific laws of logic in schizophrenia. In: Kasanin J. New York: Norton,pp. Federn P. Ego Psychology and the Psychoses.

New York: Basic Books. Freud S. Opere, 3. Opere, Fromm-Reichmann F. Principles of Intensive Psychotherapy. Psychoanalysis and Psychotherapy. Goldstein K.Per arrivare a queste conclusioni, Shedler ha preso in esame otto meta-analisi che comprendono studi sulla terapia psicodinamica, oltre a nove meta-analisi di altri trattamenti psicologici, o terapie mediche contro la depressione.

Un effect size di 0. Una meta-analisi sulla terapia psicodinamica condotta su 1. Shedler ha inoltre osservato che la ricerca esistente non coglie adeguatamente i benefici che la terapia psicodinamica si propone di raggiungere. Immagine: Perpetualplum. Articoli dell'Autore. Sito web. Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website. These cookies do not store any personal information.

Any cookies that may not be particularly necessary for the website to function and is used specifically to collect user personal data via analytics, ads, other embedded contents are termed as non-necessary cookies. It is mandatory to procure user consent prior to running these cookies on your website.

Leggi Tutto. Freud, la psicoanalisi e le detective stories Psicoanalisti e detectives hanno molto in comune: entrambi studiano le prove, gli indizi, ricostruiscono le storie, cercano di trovare le Author Profile.

I 9 attributi che il professionista della terapia deve avere (secondo la scienza)

Latest entries Articoli dell'Autore Freudiana Psicolinea ti consiglia anche I gusti letterari di Sigmund F Parlare di suicidio: suggerime Parlare di suicidio: suggerimenti per i media P Miss Macbeth - Consulenza on L Ciao a tutti.

Ho trovato per caso questa rubrica e A Dangerous Method: il nuovo fMa quali potrebbero essere i benefici e i rischi di questo rivoluzionario approccio alla cura? Un modo per gestire questo punto a sfavore potrebbe essere quello di fare un attenta valutazione dei pazienti e di lavorare solo con coloro che saranno nelle condizioni di beneficiare del servizio Suler et al.

Sarebbe comunque raccomandabile incontrare il paziente di persona almeno una volta Doverspike,citato in Hrivnak et al. In una ricerca di Hallgren e colleghi la terapia cognitivo-comportamentale online iCBT ha ricevuto una grande prova di efficacia.

I moduli si focalizzavano ognuno su diversi sintomi della depressione ed erano costituiti da parti di testo, immagini e video. Nella ricerca questi due tipi di intervento hanno ottenuto risultati molto simili. Gli studiosi avevano individuato un maggior numero di drop out tra i partecipanti che avevano ricevuto il trattamento usuale, i quali infatti hanno riportato di essere rimasti insoddisfatti del tipo di intervento in quanto avevano reputato che fosse poco pratico e interferisse con i loro impegni.

Tuttavia questo studio, come ogni altro studio, presenta dei punti di forza e di debolezza, messi in chiaro dagli stessi ricercatori. Mentre per quanto riguarda i punti di debolezza, Hallgren e colleghi hanno ipotizzato che la diversa frequenza degli incontri tra i tre interventi potrebbe aver giocato un ruolo fondamentale sugli esiti.

In secondo luogo i ricercatori hanno riscontrato anche un maggior tasso di drop out nella CBT online. A tal proposito, una meta-analisi Spek et al. A tal proposito in una revisione della letteratura Apolinario-Hagen et al. Johansson e colleghicitati in Apolinario-Hagen et al.

Gli studiosi hanno rilevato che entrambi gli interventi alleviano significativamente i sintomi, anche se con dimensioni di effetto moderate. Infatti da alcune indagini di Heinlen e colleghi a, citati in Hrivnak et al. Infine sarebbe auspicabile un miglioramento di questi servizi, viste alcune importanti barriere che riescono ad abbattere, ma non vi sono ancora prove che possano essere preferibili ai servizi faccia a faccia; anzi la maggiore efficacia degli interventi online guidati, riscontrata da alcuni studi Victor et al.

Messaggio pubblicitario. Leggi o aggiungi un commento. Argomento dell'articolo: PsicologiaPsicopedia. Scritto da: Guest.Studi sperimentali. Efficacy of short-term psychodynamic psychotherapy vs treatment as usual in a sample of patients with anxiety and depressive disorders.

E-mail: cinzia. I pazienti sono stati assegnati in mo- do randomizzato a un intervento di STPP o al gruppo di controllo TAU e sono stati seguiti per un periodo di follow-up di 12 mesi.

The aim of this study is to evaluate the clinical efficacy of short-term psychodynamic psychotherapy STPP in comparison with treatment as usual TAU in treatment of patients suffering from anxiety and depressive disorders. We noticed a clinical improvement in both groups without particular differences, but the IIP scores went through a significant higher enhancement only in STPP group.

Moreover STPP leads to a better recover of relational functioning. Lo studio. Riv Psichiatr ; 49 1 : Efficacia della STPP vs trattamento psichiatrico di routine in un campione di pazienti.

In seguito, Anderson e Lambert 3 hanno confermato i risultati ottenuti da Crits-Cristoph. Leichsenring et al. Tre anni dopo, Leichsenring e Leibing 5 hanno confermato questi dati in una revisione che ha considerato 23 trial ran- domizzati inerenti la terapia psicodinamica applicata a speci. Infine, Lewis et al. Il nostro studio clinico controllato si pone come obiettivo. Le ipotesi sperimentali oggetto di studio sono state: a al termine della STPP i pazienti mostreranno una modificazio- ne della sintomatologia psicopatologica uguale o maggiore rispetto al gruppo di controllo; b al termine della STPP i pa- zienti mostreranno un miglioramento delle problematiche interpersonali e relazionali rispetto al gruppo di controllo.

Sono stati inclusi nello studio i pazienti che soddisfacevano i seguenti criteri di inclusione:. Sono stati considerati criteri di esclusione:. Diagnosi di Schizofrenia, abuso di sostanze. Sociale di Zona CPS o presso altri specialisti. I pazienti hanno firmato il consenso informato per la parteci- pazione alla ricerca.

Di questi, 73 hanno soddisfatto i requisiti. Dopo aver esposto ai soggetti la metodologia e gli obiettivi dello studio, solo 60 hanno dato il loro consenso a partecipare 8 hanno rifiu- tato il trattamento proposto e 5 hanno rifiutato per altre ragioni. I pazienti sono stati reclutati tra ottobre e ottobre Valutazione psicometrica. In questo studio abbiamo utilizzato la versione italiana della scala validata da Clementel Jones et al.

Ciascun blocco constava di 10 soggetti reclutati consecutivamente. Bressi C et al. Figura 1. Randomizzazione del campione. Interventi terapeutici. Il terapeuta assume un ruolo attivo ed esclude selettivamente ogni informazione che il paziente potrebbe portare non inerente al focus precedentemente deciso tecnica focale.

I terapeuti che hanno partecipato allo studio sono stati adde. Ciascun terapeuta, inoltre, seguiva una supervisione settima. Per le prime tre settimane dello studio, come trattamento psi.